Uscite in sala del 10 luglio 2014CineMalefica |

L’estate sembra tardare il suo agognato arrivo ma il cinema pone rimedio al mal tempo regalando qualche stupore in sala anche in questo periodo di pre-ferie.

Queste le novità interessanti e quelle proprio da evitare tra le uscite in sala della settimana:

INCANTI:

La Madre: tratto dall’omonimo romanzo breve di Grazia Deledda questo lungometraggio segna l’esordio alla regia per il grande schermo dell’attore Angelo Maresca. Una prova coraggiosa del neo cineasta che sceglie la storia di Don Paolo (Stefano Dionisi) e della sua vocazione pilotata da sua madre, interpretata dalla splendida musa di Almodovar Carmen Maura, in crisi a causa dei piaceri della carne.

Muscle Shoals – Dove nascono le leggende: situato lungo il fiume Tennessee, Muscle Shoals, in Alabama, è l’improbabile terreno fertile di alcune delle musiche più creative e provocatorie dell’America. Sotto l’influenza spirituale del “fiume di canto”, come era chiamato dai nativi americani, la musica di Muscle Shoals ha contribuito a creare alcune delle più importanti e risonanti canzoni di tutti i tempi. Al suo cuore c’è Rick Hall che ha fondato i Fame Studios. Superando una schiacciante povertà e delle tragedie impressionanti, Hall ha messo insieme il bianco e nero nel calderone delle ostilità razziali dell’Alabama per creare una musica per le generazioni. È responsabile della creazione del Muscle Shoals Sound e degli Swampers, la band di casa a Fame, che alla fine ha avviato anche un proprio studio di successo noto come il “Muscle Shoals Sound”.

DISINCANTI:

L’estate sta finendo: Stefano Tummolini tenta di descrivere nella sua opera seconda la peggio gioventù italiana attraverso il week end di vacanza di giovani universitari. Il risultato è un film fragilissimo nella trama e nella narrazione che tenta di mescolare ironia e noir dando vita a un ibrido lungometraggio privo di spessore.

Mai così vicini: una lei e una lui under 70, rispettivamente interpretati da Diane Keaton e Michael Douglas, sono vicini di casa. Totalmente diversi per l’approccio alla vita la solarità di Leah e la misantropia di Oren trovano un punto d’incontro nell’arrivo della nipotina di quest’ultimo. Personaggi stereotipati, romanticismo del già visto e gag surreali fanno di questo film una commediola fragile-fragile che, strano ma vero, è diretta da quello stesso Rob Reiner del capolavoro Harry ti Presento Sally.

Tags: diane keaton, l'estate sta finendo, la madre, mai così vicini, michael douglas, stefano tummolini