“Io la uccido!”. Stefania Orlando non ci sta: “Non negare e chiedi scusa”. Cos’è successo – CineMalefica

stefania-1-2983754

Durante la scorsa puntata di Live-Non è la D’Urso tra gli ospiti Samantha De Grenet, concorrente della quinta edizione del Grande Fratello Vip, chiamata in causa per i commenti di cui troppo spesso sono vittime le donne sul loro aspetto fisico, come se essere alte, basse, magre o grasse sia una colpa.

Lo scontro con Antonella Elia

Come molti ricorderanno Samantha durante la sua permanenza nella Casa ha avuto uno scontro con l’opinionista Antonella Elia che, tra le altre cose, l’aveva apostrofata appunto come “ingrassata e invecchiata”, come fosse un difetto.

Ma non solo di questo si è parlato, la donna è stata chiamata in causa anche per alcune frasi rivolte alla coinquilina Stefania Orlando durante un litigio quando la De Grenet dopo essersi sfogata:

Io non c’entro, però non mi va nemmeno di essere presa per il co. Perché se lei sta giocando, io non sto giocando perché c’è mio figlio che mi guarda da casa. Se vuoi fare i giochetti del ca**o, te li fai da sola. Non mi metti in mezzo. Ho un figlio che mi guarda ed essere attaccata da una psicopatica sul niente, o su quello che non esiste, non mi sta bene.

si era appunto lamentata del fatto di aver tirato in ballo il figlio e aveva detto la frase incriminata: “Io la uccido. Cacciatemi, ho detto che la uccido, non me ne frega un c***” suscitando non poche polemiche.

“La asfalto e la uccido”

Durante lo show della D’Urso Samantha ha più volte negato di aver detto quelle parole rivolta direttamente a Stefania , ma di aver solo avuto uno sfogo, sebbene durante una diretta lei stessa abbia ammesso a Signorini: “Quelle parole le ho dette, le ripeto e le riconfermo. Per me non hanno un valore così negativo”.

Smentita comunque dai filmati, e non solo, anche la diretta interessata Stefania Orlando è intervenuta con un tweet e ha commentato:

Negare l’evidenza quando basterebbe ammettere la verità e chiedere scusa!

Sicuramente ci sarà un seguito alla cosa.