Tutti conosciamo Gemma, la famosa tronista di “Uomini e Donne”. Ma chi è stato il suo primo amore? Ecco chi èCineMalefica

Gemma Galgani si è fatta notare nel dating show di Maria De Filippi, Uomini e Donne, per la sua ricerca spasmodica del grande amore; dopo diversi fallimenti, tuttavia, la dama del trono over è di nuovo in attesa del principe azzurro.

Tutti i fan conoscono le gesta di Gemma, ma forse in pochi sanno chi sia stato il suo primo vero amore; lui si chiama Francesco D’Acqui, ed era il figlio di una ricca famiglia di armatori liguri.

Il primo amore di Gemma Galgani

La dama torinese conosce il suo primo amore quando entrambi sono giovanissimi; lei aveva 22 anni, mentre lui solo 19. La loro relazione viene subito messa in difficoltà dalle rispettive famiglie che non volevano dare loro il permesso di sposarsi; tuttavia, la giovane coppia riesce nell’interno e celebrano le nozze.

In una vecchia intervista, l’ex marito di Gemma ha svelato alcuni ricordi di quel momento:

Per potermi sposare ho dovuto chiedere il permesso al mio parroco e avere il consenso scritto dei miei genitori, perché all’epoca diventavi maggiorenne a ventuno anni. Ci siamo sposati nella cappella della mia scuola, a Genova.

Ci mantenevano i miei genitori. Io ero uno studente, sarei oltretutto dovuto partire presto per il servizio militare, come potevamo vivere?

Gemma iniziò a non sopportare quell’idea. Era alla ricerca di una stabilità lavorativa, voleva sentirsi utile. Voleva dimostrare chi fosse e a Torino poteva lavorare nel teatro Alfieri. E così, un giorno se ne andò. Non abbiamo mai divorziato per quasi 20 anni. Poi, quando ho conosciuto Cinzia il mo cuore è tornato a battere e ho capito che dovevo chiudere con il passato.

L’insofferenza di Gemma: “Non volevano lavorassi”

Anche Gemma ha ricordato più volte quell’amore, sottolineando come mal sopportasse il sentirsi in una gabbia dorata; ben presto, sia il matrimonio che il trasferimento a Genova dai genitori di lui naufragarono senza speranze.

A me non andava giù che a mantenerci dovesse essere la famiglia di lui. Ero giovane, sentivo di avere in mano le redini della mia vita e volevo dimostrare chi ero, che cosa valevo. Lui non era sulla mia stessa lunghezza d’onda. E io me ne tornai a Torino per lavorare. Insomma, lo lasciai, perdendolo di vista. Il mio lavoro, mi ha abituata a frequentare i più grandi.

I due, dopo solo 6 mesi di matrimonio, si sono separati; il divorzio vero e proprio è arrivato 20 anni dopo.