Olesya sarà ospite della TV italiana, ecco in quale trasmissione – CineMalefica

Nella trasmissione Storie Italiane si parla inevitabilmente della vicenda di Denise Pipitone; nella puntata di oggi 8 aprile ospiti Alessandro Cecchi Paone e in collegamento il legale della famiglia di Piera Maggio, Giacomo Frazzitta; questa mattina le ultime impressioni su quanto accaduto ieri nella trasmissione russa Lascialoi parlare dove è stato svelato il risultato della comparazione del gruppo sanguigno di Olesya e Denise.

Presto in tv?

Lo scienziato ha fatto un’osservazione lanciando una battutina:

Posso fare una profezia? Qualcuno inviterà Olesya da qualche parte in Italia, sono sicuro che la vedremo in una trasmissione tv che non sarà la Rai.

Sicuramente tutti hanno capito a cosa si riferiva, molto probabilmente ai salotti di Barbara D’Urso dove transitano tutti i personaggi più in vista e spesso discutibili della cronaca e della tv.

Dal canto suo l’avvocato è tornato a parlare dell’esperienza avuta con la trasmissione russa, che lo ha costretto ad aspettare giorni per avere appunto i risultati in una sorta di diretta, che poi era una registrazione, vincolandolo al silenzio prima di mandare in onda la puntata.

Ieri mattina ho depositato tutto e ho chiesto di poter procedere eventualmente con una rogatoria internazionale, non soltanto per il DNA ma per tutta questa vicenda che si è creata. Se non avessimo avuto il gruppo sanguigno subito, questa storia sarebbe andata avanti in maniera esagerata. Noi non saremmo andati in Russia senza documentazione.

ha ribadito Frazzitta, e ha aggiunto:

Mettiamo per un istante che il gruppo sanguigno fosse stato uguale e si procedeva con il DNA e poi si scopriva una festa meravigliosa, ti immagini se questa era Denise in queste condizioni, manipolata. Noi siamo abbastanza convinti che sia viva e il passaggio in un ambiente rom non preclude la pista famigliare che è stata per certi versi confermata dalla suprema corte di cassazione. Sul fatto che Olesya possa essere un’attrice noi abbiamo parlato con il suo avvocato e ci ha detto che è stata cresciuta da un orfanotrofio dopo essere trovata da rom e zingari, che poi sia diventata ‘un’attrice’ non mi interessa nulla.

Siamo tutti ancora speranzosi di ritrovare Denise, o almeno di sapere che fine abbia fatto, e rinnoviamo gli auguri e la nostra vicinanza a Piera Maggio.