Enrica Bonaccorti: ho perso l'amore della mia vita-

Enrica Bonaccorti è la ragazza classe 1949 che figura sui nostri schermi ormai da diverse decadi. Attrice, conduttrice televisiva, radiofonica e scrittrice, Enrica è davvero un fiume in piena e non smette mai di mettersi all’opera in nuovi entusiasmanti progetti. Da poco, però, ha subìto un grave lutto che ha saputo affrontare, nonostante tutto, con la sua consueta maturità. La Bonaccorti ha infatti scritto un nuovo libro e crediamo che l’abbia appunto aiutata ad attraversare il delicato periodo.

Su il Giornale, leggiamo che la buona Enrica ha da sempre prediletto la scrittura che, oltre ad essere una vera e propria passione, le ha dato anche moltissime soddisfazioni. Non nasconde, però, un grande amore per un certo tipo di spettacoli fatti in un modo che sostiene sia ormai scomparso: «La radio mi manca tantissimo. Ma intendo la radio come la facevo io, dando informazioni senza provocare. Ho pure vinto il premio Flaiano».

Spiega, poi, il suo amore per la parola scritta e parla di una passione che affonda le sue radici lontano nel tempo: «I primi soldini li ho guadagnati a 13 anni scrivendo piccole cose. Ma già prima, a sette od otto anni, mettevo giù mini sceneggiature. Insomma, ho sempre scritto». Ha avuto molto tempo, allora, la buona Enrica per affinare le sue doti di scrittrice e il nuovo libro in uscita “Condominio, addio” lascia per l'appunto presagire grandi cose.

Di recente, però, ha subìto una triste perdita e per giunta fortemente legata al suo amore per la scrittura: «A settembre ho perso l'amore più grande della mia vita dopo 24 anni insieme, Giacomo Paladino. Lui mi ha guidato a riprendere la penna in mano, a lui dedico questo libro che sono tornata a scrivere intorno a gennaio febbraio». Andremo allora di sicuro in libreria a comprare una copia di Condominio, addio essendo certi che si rivelerà di certamente all’altezza delle aspettative.

Non tutta rosa e fiori, allora, la vita di Enrica Bonaccorti e, nonostante sappia reagire davvero alla grandissima a qualsiasi avversità della vita, speriamo che il prossimo libro sia motivato da eventi più lieti. Sulle righe del noto giornale apprendiamo poi che la storica presentatrice sia affetta per di più anche da prosopagnosia, ovvero  l'incapacità di distinguere i volti delle persone.  Ad un'intervista rilasciata sul Corriere a Candida Morvillo hainfatti affermato: «A un evento Fininvest chiacchieravo con un signore. Chiedo: Di cosa ti occupi adesso? Lui mi fa pat pat sulla spalla: Faccio sempre il presidente della Fininvest. Era Fedele Confalonieri».

Anche se di una patologia, dunque, Enrica sa sempre trovare il lato divertente d'ogni cosa e siamo sicuri allora che anche in questo suo nuovo libro in uscita l’aspetto del suo carattere sempre solare e divertente riuscirà a spazzare via le nuvole proprio come ne è sempre capace lei.

LEGGI ANCHE: Vi ricordate di Nicolò, il figlio illegittimo di Toto Cutugno? Salta fuori tutta la verità