Vi ricordate di Nicolò, il figlio illegittimo di Toto Cutugno? Salta fuori tutta la verità

Toto Cutugno rappresenta uno degli artisti italiani maggiormente famosi a livello globale, una carriera costellata da tantissimi successi che gli hanno consentito di raggiungere l'apice della notorietà. L'uomo si è fatto amare sia come interprete che come produttore e scrittore di canzoni che sono la storia della musica nostrana. Il cantante, a dispetto delle sue ben 15 partecipazioni al Festival di Sanremo, è riuscito a trionfare solamente una volta (nel 1980 con il singolo Solo noi). Il celebre brano, L’Italiano, nel 1983 ottenne solamente la quinta posizione a Sanremo,cosa che potrebbe lasciare tutti increduli dato che il brano successivamente diventò un autentico “inno” per la nostra nazione. Più di 30 anni fa si aggiudicò il primo posto dell’Eurovision Song Contest di Zagabria grazie alla canzone Insieme. Una hit importantissima che lo condusse a divenire il secondo artista nostrano a salire sul gradino più alto d’Europa dopo Gigliola Cinquetti.  L'anno scorso, è cosa risaputa, anche i Maneskin ce l'hanno fatta, facendo sì che per la terza volta l’Italia trionfasse nella gara canora internazionale.

Tornando a Toto Cutugno, però, oltre a riscuotere moltissimo successo nella sua terra, è uno degli artisti nostrani più conosciuti altrove. Ha pure scritto canzoni per artisti francesi e spagnoli famosissimi, tra i quali: Miguel Bosè, Joe Dassin, Christian Castri, Johnny Hallyday, Claude François, Hervé Vilard e Michel Sardou. Forse però non tanti conoscono un retroscena particolare della sua vita. Probabilmente molti ricordano che nel 1971 Cutugno è convolato a nozze con Carla, tuttavia a qualcuno potrebbe sfuggire che nel 1988 la loro unione fu messa a dura prova per via della venuta al mondo di Nicolò, figlio dell'uomo nato da una relazione extramatrimoniale. La consorte, dopo un periodo tempestoso, decise di tenere in casa il bambino perdonando, effettivamente, la “scappatella” di suo marito.

Toto, dal canto suo, nel corso di un’intervista di qualche tempo fa per i microfoni di TV, Sorrisi e Canzoni, volle spiegare tutta la situazione: “Ho avuto un figlio da un’altra donna quando ero già sposato. Carla poteva cacciarmi di casa, ma non l’ha fatto“. Il cantante sottolineò anche un lato importante nell’educazione del giovane figlio: “Io merito zero in ipocrisia, perché non ce la faccio a non dire quello che penso. Invece mi do 10 in lealtà. A mio figlio Nico ho sempre insegnato a vivere così, senza mancare di rispetto a nessuno, a essere sincero. Se mento Nico si arrabbia, ma a me piacciono molto le bugie”.

LEGGI ANCHE: Orietta e il suo debole per quell'uomo, e non è Osvaldo