Giampiero Ingrassia e la tragica morte della moglie che lascia orfana la piccola Rebecca

Il noto attore Giampiero Ingrassia, figlio del più noto Ciccio, ha avuto una carriera lunga e ricca di soddisfazioni meritatissime. Non sempre, però, la vita del bravo attore è stata rosa e fiori e purtroppo ha infatti dovuto anch'egli affrontare un gravissimo lutto che ha davvero rivoltato la sua vita come un calzino. La morte della sua amata Barbara, infatti, ha lasciato un vuoto incolmabile per lui e sua figlia Rebecca ma i due hanno, nonostante tutto, reagito in maniera davvero coraggiosa ed esemplare.

Sulle colonne di metropolitanmagazine.it, appunto, possiamo leggere diverse dichiarazioni molto toccanti dell'Ingrassia sul triste evento:“Non è stato un momento facile, è stato particolare però mi sono rimboccato le maniche anche perché c’era nostra figlia Rebecca, che al tempo aveva 10 anni. Io dico sempre di aver tirato improvvisamente il freno a mano per fare un testacoda e ricominciare da capo.” Un dolore inimmaginabile, allora, sia per il buon Giampiero che per la piccola Rebecca ed è ovvio che una tragedia del genere assesti un duro colpo alle basi che sostengono una famiglia.

Riguardo sua figlia, poi, Ingrassia racconta del tatto che ha dovuto usare per dirgli della madre ed ha anche sottolineato l'insostituibilità della figura materna della buona Barbara Cosentino: “Non le ho detto subito che la mamma non c’era più, perché era notte e quando è notte tutto fa più paura. Quando gliel’ho detto, la mattina dopo, è stato un momento che non dimenticherò mai. Da allora ho fatto il mammo, ma la figura femminile non si può sostituire”. Dopo un dolore indescrivibile, dunque, padre e figlia hanno iniziato un lungo e faticoso percorso che, però, è diventato sempre meno duro giorno dopo giorno.

Le parole che Giampiero Ingrassia, allora, usa per parlare dei tempi che sono seguiti alla scomparsa di sua moglie riescono, però, ad infondere un grande coraggio e crediamo che in molti possano trarne un importante insegnamento:“Non sapevo cucinare, ho imparato. Mi sono occupato degli abiti, di tutto, io e lei da soli: ci ha fortificato tantissimo. A mia figlia dissi che la vita ‘sarà diversa ma mai brutta’ e spero di aver mantenuto quella promessa…

Unendoci, allora, al dolore che ha colpito la famiglia abbiamo almeno la consolazione di sapere che oggi Giampiero e Rebecca sono due persone che, dopo una triste e durissima prova, fanno sfoggio di una tempra d’acciaio e nutrono, l'uno per l’altra, un affetto davvero invidiabile.

LEGGI ANCHE: Grave lutto per Nick Cave. E' morto anche l'altro figlio Jethro Lazenby