Tutta la vita davanti. Isabella Ragonese e il successo della grande fiction Rai

Isabella Ragonese è una delle giovani attrici italiane più brave in circolazione e, oltre al suo grande talento, possiede anche un grandissimo fascino. La brava artista siciliana ha interpretato, poi, la celebre Letizia Battaglia nella serie tv di grande successo Tutta la vita davanti e ha dimostrato, ancora una volta, di essere un’ attrice davvero eccezionale.

Alla nota rivista Vanity Fair, allora, ha rilasciato una bellissima intervista riguardo quest’ultimo suo lavoro e il grande personaggio da lei interpretato,  scomparsa lo scorso aprile all’età di 87 anni. Quando le viene chiesto cosa l’abbia colpita maggiormente della grande fotografa, Isabella risponde con garbo e sicurezza: «Il coraggio. La lezione che lascia è che nonostante un percorso di sofferenza, ognuno di noi ha il dovere di trovare la propria voce, il proprio spazio nel mondo, anche se questo non sta bene agli altri, anche se questo causa dolore. Lei ha cambiato vita e si è messa a fotografare che aveva quasi 40 anni, ha avuto la forza di rivoluzionare tutto. Un esercizio di libertà continua. La cosa importante è fare un percorso che ci somiglia».

Le viene chiesto dalla brava Flavia Galantini, allora, se e  in quale occasione abbia conosciuto Letizia ed  Isabella  risponde con un po’ di magone. Ricorda, infatti, una delle dichiarazioni della fotografa siciliana che la colpì molto e da cui tutti dovremmo apprendere qualcosa. Le sue belle parole, infatti, sono state: «È strano perché Letizia è una di quelle persone che ho sempre pensato di conoscere, faceva parte della storia della nostra città, Palermo. L’avevo incrociata mille volte in passato, lei era molto attiva, è stata una voce importante dopo le stragi. Prima della serie l’avevo intervistata per un programma d’arte su Sky, dovevo farle delle domande sui vinili e lei mi aveva sorpreso perché, al contrario di quel che immagini di una persona matura, considerava i dischi una cosa vecchia, era sempre rivolta al futuro».

Sempre su Vanity Fair, poi, l’intervistatrice prosegue chiedendole se ci sia qualche parallelismo fra il modo in cui Letizia facesse le proprie coraggiose scelte e quelle prese da Isabella. La Ragonese, allora, ragionando un attimo dichiara con una certa dose di sicurezza: Sì, riguardando alle cose che ho fatto, nel bene o nel male, tutte mi somigliano. Ho scelto senza condizionamenti, ascoltandomi.

Non ci rimane, allora, che fare i nostri migliori complimenti ad Isabella Ragonese nella sicurezza che continui a regalarci performance di altissimo livello. E’ doveroso, però, rivolgere un ultimo pensiero a Letizia Battaglia ricordando il suo grande coraggio e l’immenso valore, non solo artistico, delle sue grandi fotografie.

LEGGI ANCHE:Rocco Schiavone 5: anticipazioni e molti problemi e per la serie cult della Rai