Katia Ricciarelli, il dramma mai confessato prima: "...morti molto piccoli"

Probabilmente sorprendendo tutti, Katia Ricciarelli ha detto di sé alla proposta di Alfonso Signorini e ha scelto di entrare a far parte del cast della scorsa stagione del Grande Fratello Vip; la soprano ha mostrato tutto il suo carattere nella casa più spiata d'Italia, ma anche la propria umanità e le proprie debolezze. Recentemente, la Ricciarelli ha fatto ritorno di nuovo sul piccolo schermo, questa volta però approda in Rai; a Italia Sì, nell'appuntamento di sabato, l'artista ha rivelato alcuni particolari della sua vita nel corso di una lunghissima chiacchierata. Marco Liorni ha condotto l'intervista nel programma del primo polo italiano e la donna (secondo quanto riporta La Nostra TV) ha fatto un excursus di tutta la sua vita, svelando anche dei retroscena su sua madre.

“Quando sono nata io, aveva già due figlie. Altri due erano morti molto piccoli perché all’epoca si moriva facilmente anche di polmonite” ha raccontato, commentando poi in maniera abbastanza colorita la decisione del primo compagno della madre di "abbandonarla". Infatti questa è stata la dichiarazione che ha spiazzato sia il conduttore che il pubblico in studio: "Suo marito era un bel cogl**ne, l’ha lasciata per andare a fare il volontario in Russia. Come ha potuto lasciare una donna così bella?!". E ha anche aggiunto: "Capisco che sia stato chiamato, ma perché l’ha lasciata con due figlie da crescere?” tra gli applausi degli spettatori, divertiti per come la donna abbia appellato l'uomo. La soprano, continuando poi a chiacchierare della mamma, ha evidenziato tutti i problemi avuti dalla donna nel non far mancare nulla alle sue figlie; con enorme fatica, ha svolto le professioni più disparate pur di far crescere le proprie bambine nell'agio.

Il caso ha portato successivamente la madre di Katia in Germania, nazione in cui ha incontrato quello che sarebbe diventato il padre della soprano, prima di un periodo in una zona diversa d'Italia rispetto a quella di cui era originaria. "Si è trasferita prima in Veneto, dove ha fatto la fame, e successivamente in Germania. Ha concepito me in un campo di patate!"ha raccontato la Ricciarelli, dicendo ironicamente a Liorni “Non guardarmi così, sono stata davvero concepita in un campo di patate, che bella cosa”, proseguendo ancora: “E’ per questo motivo che quando vado al ristorante devono servirmi sempre patate, fritte o bollite è indifferente”. Sul padre ha invece detto:“Era biondo e italiano, si trovava anche lui in Germania per lavorare e non faceva che promettere a mia mamma di riportarla in Italia e sposarla”. Pure Katia, da giovane, si è data da fare per aiutare i proprio parenti; appena 13enne, come svelato anche nel reality show cui ha preso parte, è andata a svolgere un lavoro in fabbrica.

LEGGI ANCHE: Grande Fratello VIP 6, concorrente finita sotto ai ferri: ecco come sta, i fan non la riconoscono