Curiosità

Manca poco all’ora legale: ecco tutti i trucchi per non perdere l’ora di sonno

Tra poco torna l'ora legale, ecco qui per voi qualche trucco per abituare il nostro corpo al cambio dell'ora.
Manca poco all’ora legale: ecco tutti i trucchi per non perdere l’ora di sonno

Introdotta in Gran Bretagna all’inizio del secolo scorso, l’ora legale è in uso in una settantina di paesi nel mondo, allo scopo di migliorare il risparmio energetico. Sembra, però, che il risparmio sia così basso che si sta pensando di abolire il cambio dell’ora.

Nella notte tre il 27 e il 28 marzo tornerà l’ora legale, sposteremo quindi tutti l’orologio avanti di un’ora. Un vero dispiacere per i dormiglioni, infatti il passaggio dall’ora legale a quella solare, e viceversa, può avere effetti sul nostro organismo, come spossatezza, alterazioni dell’appetito e nervosismo. Inoltre chi soffre di alcune patologie può impiegare alcune settimane prima di ritrovare l’equilibrio.

Ci sono, però, alcuni “trucchi” che aiutano a recuperare l’ora di sonno persa. Vediamoli insieme.

Andare a letto prima, uscire in giardino, i trucchi per adattarsi all’ora legale.

Con l’arrivo dell’ora legale si dorme un’ora in meno, ma non tutti gli organismi vi si adattano allo stesso modo. Ecco quindi qualche semplice trucco per sopperire alla mancanza di sonno.

Prima di tutto, non esagerare con il consumo di cibo e alcolici la sera, così da andare a letto leggeri e favorire il sonno.

Poi, per recuperare l’ora di sonno persa, si potrebbe andare a letto 15 minuti prima del solito, per i primi 4 giorni, così da adattare gradualmente il corpo al nuovo ritmo. Si può utilizzare questo trucco anche al contrario, ovvero svegliarsi al mattino 15 minuti prima per 3 giorni e il quarto giorno svegliarsi all’ora abituale.

Gli esperti consigliano di adattare il proprio ritmo circadiano all’ora legale in maniera progressiva. Il ritmo circadiano è in pratica il nostro orologio biologico, dal periodo di 24 ore, bisogna quindi sincronizzarlo al risveglio anticipato dovuto al cambio dell’ora. Per farlo può essere utile, per esempio, uscire la mattina presto in giardino e guardare nella direzione del sole per circa 15 minuti, senza occhiali da sole. Mi raccomando però: non guardate mai direttamente il sole se non volete accecarvi.