News

Emergenza coronavirus: mezza Italia rischia la zona rossa. Ecco quali sono le regioni

Grande attesa per le decisioni del Governo che ci diranno oggi 12 marzo quali saranno i colori per l'Italia
Emergenza coronavirus: mezza Italia rischia la zona rossa. Ecco quali sono le regioni

È grande attesa come ogni venerdì dei dati sui contagi, che permettono poi di decidere se aumentare o allentare le restrizioni dovute alla pandemia; tante sono le regioni a rischiare un inasprimento delle decisioni del Governo, visto l’aumentare del numero dei contagi degli ultimi tempi, dovuto anche alle varianti del Covid che risultano essere più contagiose.

Tutta Italia a rischio

Al momento tutta Italia è a rischio, e anche se non si parla di nuovo lockdown totale le chiusure potrebbero essere tali da sembrarlo; sono infatti ben 10 le regioni che rischiano di passare in zona rossa, con solamente le isole, Sicilia e Sardegna, a rimanere in zona gialla.

Come leggiamo su Fanpage:

Ad aggiungersi ci potrebbe essere anche il Lazio, ora in giallo: il suo Rt è di 1,3 e anche se gli altri indicatori sono sotto le soglie ritenute preoccupanti c’è addirittura il rischio di un doppio salto e di un passaggio dal giallo al rosso. Stesso discorso per la Calabria, che ha un’incidenza superiore ai 300 casi ogni 100mila abitanti.

E se per il momento le uniche regioni in zona rossa sono Campania, Basilicata e Molise per altre vi è quasi certezza di diventarlo, come la Lombardia e il Piemonte, dove l’indice Rt è a 1,41. L’Emilia Romagna, rossa solo in alcune province, potrebbe uniformarsi; e ancora a rischiare sono le Marche e persino il Friuli Venezia Giulia, arancione da appena una settimana.

Preoccupano anche i dati di Trento e Bolzano, che pur non essendo in zona rossa hanno in realtà regole più stringenti con una sorta di auto-lockdown.

Per quanto riguarda Veneto e Toscana avendo un indice di Rt appena inferiore a 1,25 potrebbero restare in zona arancione, così come Abruzzo e Umbria, che come l’Emilia Romagna sono rosse solo in alcune zone.

Gialle solo le isole?

Puglia, Liguria e Valle D’Aosta potrebbero passare dal giallo attuale all’arancione, lasciando di fatto, come detto, solo le isole in zona gialla; la Sardegna al momento è l’unica regione in Italia ad aver avuto il privilegio di essere in zona bianca, privilegio che potrebbe comunque perdere.

Insomma, siamo tutti con il fiato sospeso in attesa del pronunciarsi del Ministro Speranza che ci dirà oggi 12 marzo verso quale colore ci stiamo dirigendo.