News

Emergenza Covid: quando torneremo ad una vita normale? Ecco tutte le risposte

Ecco come si prospetterà l'estate secondo l'immunologa Antonella Viola e altri esperti del settore.
Emergenza Covid: quando torneremo ad una vita normale? Ecco tutte le risposte

Tutti ci chiediamo come potremo trascorrere l’estate in arrivo; purtroppo, la diffusione del Covid-19 non accenna a diminuire e il piano vaccinale è un po’ a rilento.

Covid: come sarà l’estate 2021?

A questo proposito, la direttrice scientifica IRP Padova, Antonella Viola, ha parlato della situazione attuale e di come potrà essere l’estate 2021:

Il nostro obiettivo deve essere mettere al sicuro le persone fragili. Questa estate saremo fuori da questa situazione grazie alle molte vaccinazioni. Se le persone fragili sono protette, se anche il virus circola e qualcuno si ammala, non succederà nulla di speciale perché non finiranno in terapia intensiva.

L’idea del passaporto vaccinale

L’immunologa ha anche parlato dell’idea del passaporto vaccinale che potrebbe essere una soluzione per ricominciare, in un modo o nell’altro, a vivere:

L’idea del passaporto vaccinale è giusta per ricominciare a vivere. Col certificato vaccinale puntiamo ad aiutare gli Stati membri a ritornare.

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, assicura che i cittadini europei potranno tornare a viaggiare fornendo la prova di essersi sottoposti alla vaccinazione; in alternativa, sarà sufficiente mostrare risultati negativi ad un test o dimostrare di essere guariti dal Covid-19 ed avere sviluppato gli anticorpi.

Questi sono i contenuti chiave del nuovo pass Covid che dovrebbe diventare disponibile a giugno, in formato digitale o cartaceo; questo pass sarà interoperabile e legalmente vincolante per gli Stati membri.

Quando finirà la pandemia? 

Tuttavia, non la pensano tutti alla stessa maniera; Michael Ryan, direttore del programma emergenze dell’Organizzazione mondiale della sanità, ha definito “irrealistica” la speranza di chi pensa che la pandemia possa concludersi a fine anno.

Vero è che, mantenendo i livelli di trasmissione alla soglia più bassa possibile, in molti Paesi non ci sarà più una situazione di emergenza sanitaria negli ospedali.

Chris Murray, un esperto scienziato dell’Università di Washington, sperava che la scoperta di diversi vaccini potesse aiutare ad ottenere l’immunità di gregge o, almeno, ad eliminare quasi del tutto la trasmissione del virus; tuttavia, sarà necessario ancora più tempo. Per il momento, quindi, sarà sempre necessario indossare mascherine nei luoghi chiusi ed evitare luoghi affollati durante i picchi di circolazione del virus.