News

Silvio Berlusconi ricoverato in ospedale: ecco cos’è successo all’ex premier

Il Legale di Silvio Berlusconi fa saper che il suo assistito è in ospedale da lunedì 22 marzo
Silvio Berlusconi ricoverato in ospedale: ecco cos’è successo all’ex premier

Ancora preoccupazione per Silvio Berlusconi che a quanto si apprende da lunedì 22 marzo è ricoverato al San Raffaele. La notizia è stata diffusa oggi dal suo avvocato Federico Cecconi perché proprio oggi il Cavaliere avrebbe dovuto prendere parte al processo  Ruby ter, che vede imputate anche altre 28 persone principalmente con le accuse di corruzione in atti giudiziari e falsa testimonianza.

Nessuna notizia sulle condizioni

E Cecconi ha annunciato all’apertura del processo : “Per problematiche di salute su cui non mi dilungherei Silvio Berlusconi è da lunedì mattina ospedalizzato, potremmo sapere in modo circostanziato tra un paio di giorni le sue condizioni”; pertanto non si sa ancora nulla sulle reali condizioni del suo assistito né sulle motivazioni dunque che lo hanno portato al ricovero.

Quel che è certo è che questa volta, a differenza di altre, non è stato chiesto il legittimo impedimento che avrebbe portato ad un rinvio del processo, per cui l’udienza si è tenuta regolarmente.

Non è la prima volta che Berlusconi sta male, in questi mesi ne è stato annunciato l’aggravamento della salute più di una volta, l’ultima a fine febbraio quando, come leggiamo su La Repubblica:

Il legale dell’ex premier il 27 gennaio aveva depositato certificazione medica nella quale si diceva che il leader di Forza Italia, già colpito dal Covid e guarito e poi di nuovo ricoverato per problemi cardiaci, aveva bisogno di riposo “assoluto”. 

Infatti il 14 gennaio era stato ricoverato al centro cardiotoracico di Monaco, come aveva indicato Alberto Zangrillo, suo medico di fiducia, che aveva spiegato:

Sono andato d’urgenza dove risiede temporaneamente, nel Sud della Francia, per un aggravamento e ho imposto il ricovero ospedaliero a Monaco, perché non ho ritenuto prudente affrontare il trasporto in Italia.

L’operazione al cuore

Prima ancora, nel 2016, era stato ricoverato a Cleveland, uno dei centri cardiologici più all’avanguardia nel mondo, per un intervento al cuore a cui era seguita una lunga riabilitazione.

Al momento il suo stato di salute comunque non sembra destare troppa preoccupazione, speriamo di avere notizie nelle prossime ore.