News

Scomparsa Denise Pipitone, le foto della ragazza russa rapita da bambina.

Una nuova speranza per Piera Maggio che vola in Russia a incontrare la ragazza che sembrerebbe essere Denise
Scomparsa Denise Pipitone, le foto della ragazza russa rapita da bambina.

Rassegnarsi alla scomparsa di un figlio è impossibile, soprattutto se non si sa più niente di lui e scompare nel nulla; lo sa bene Piera Maggio, la donna che dal lontano 1 settembre 2004 sta cercando la sua piccola Denise, sparita nel nulla dal cortile della sua casa di Mazara del Vallo, in Sicilia, dove stava giocando.

Denise Pipitone rapita

Da allora nel corso degli anni i genitori della piccola non si sono mai fermati, appelli in tv, iniziative sui social, mai un giorno è passato senza che mamma Piera cercasse la sua bambina, convinta che fosse ancora viva e che si trovi da qualche parte, affidata a qualche famiglia, dopo essere stata rapita.

Anche i processi purtroppo non hanno mai portato a nulla, nonostante i gravi indizi contro la figlia maggiore del papà di Denise, Jessica Pulizzi, gelosa di questa nuova famiglia del padre; e ancora segnalazioni, somiglianze, coincidenze, ma tutte si rivelano un buco nell’acqua, coincidenze, appunto.

E oggi si riaccende la speranza per mamma Piera, se ne parlerà stasera a Chi l’ha Visto? la trasmissione che si sta occupando della scomparsa di Denise da anni, oltre che di tutte le altre persone scomparse; pare che questa volta si debba volare in Russia dove una ragazza, incredibilmente somigliante a Piera, afferma di essere stata rapita.

Il volo della speranza in Russia

Una nostra telespettatrice ci dice che a Mosca c’è una giovane donna che è stata rapita quando era una bimba e che somiglia tantissimo a Piera Maggio. La bambina è stata trovata in un campo nel 2005 ed oggi ha la stessa età che avrebbe Denise Pipitone. Non sa chi sia la sua mamma ed è per questo che è andata in tv a far vedere il suo volto

dice Federica Sciarelli nel trailer della puntata, cui tutti assisteremo pregando che finalmente questa vicenda possa concludersi felicemente.

Piera è pronta a partire con il suo avvocato per l’esame del DNA che darà una risposta agli interrogativi, la ragazza, Olesya Rostova, si è rivolta ad una trasmissione affermando di essere stata rapita da piccola e di essere poi stata prelevata da un campo Rom dove la obbligavano a chiedere l’elemosina, e che sta cercando la sua vera mamma.