News

Caso Olesya-Pipitone: arrivano le parole di mamma Piera. Ecco cos’ha detto

Le prime parole di Piera Maggio dopo la vicenda di Olesya e la trasmissione russa
Caso Olesya-Pipitone: arrivano le parole di mamma Piera. Ecco cos’ha detto

Come più volte detto e ribadito, la vicenda che ha tenuto col fiato sospeso gran parte degli italiani nei giorni scorsi sembrerebbe ormai conclusa, si sono spente le speranze di aver ritrovato la piccola Denise Pipitone, il suo gruppo sanguigno non corrisponde con quello di Olesya, la ragazza russa che si era presentata alla trasmissione Lasciali parlare chiedendo di ritrovare la sua mamma alla quale era stata rapita circa 17 anni fa.

La speranza di Piera

Oggi sulla pagina ufficiale dedicata alla piccola, Missing Denise Pipitone MP, sono apparse le parole di una sconfortata e stanca Piera Maggio, che assieme al padre della piccola, Piero Pulizzi, non si è mai arresa e continua a cercare la sua bambina:

Ci abbiamo sperato senza mai perdere quella sana lucidità che dall’inizio della segnalazione abbiamo avuto, l’esser cauti. Sono stati giorni difficili, pieni di tensione. Adesso continueremo nella nostra battaglia come abbiamo sempre fatto. Denise è diventata la figlia di tutta Italia e va cercata. Ringraziamo di cuore tutti per l’affetto e la vicinanza.

Affetto che non è mancato, subissati dai messaggi di vicinanza di quanti hanno seguito l’evolversi della vicenda:

Piera da mamma soffro con te ,che calvario !Spero che tu possa ritrovare al più presto la serenità di cui ti hanno privato portandoti via tua figlia . Denise nel cuore di tutti noi.

Stiamo soffrendo tutti, Denise è figlia di tutti noi… Ci vorrebbe silenzio e preghiere in questo delicato momento!!!!

Che cattiveria da parte della Russia, hanno giocato fino alla fine.

Chi sa la verità su Denise parli, le lacrime e il dolore di Piera vi si rivolterà contro! Riportate Denise a casa!!!

La gestione russa

Grande disappunto anche per come è stata gestita la storia dalla tv russa, che ha voluto aumentare gli ascolti lucrando sul dolore di una mamma che cerca la verità da troppi anni, e l’avvocato di famiglia, Giacomo Frazzitta, a fine trasmissione ieri ha precisato:

Preservando la privacy sul gruppo sanguigno di Denise e Olesya, durante il programma russo, è stato rivelato che il gruppo sanguigno di Olesya è diverso da quello di Denise. Abbiamo, in ogni caso ritenuto corretto trasmettere nota alla Procura della Repubblica di Marsala che valuterà se procedere ad ulteriori accertamenti.