Salute

Ti capita di avere attacchi di fame durante la notte? Ecco perché succede e come combatterli

Le buone abitudini da seguire per cercare di evitare gli attacchi di fame notturna
Ti capita di avere attacchi di fame durante la notte? Ecco perché succede e come combatterli

Potrebbe capitare che durante la notte, dopo esserci rigirati a lungo nel letto senza riuscire a dormire, ci alziamo per andare a cercare conforto nella maniera che meglio conosciamo: il cibo; ed eccoci davanti al frigorifero o alla dispensa in cerca di qualcosa da sgranocchiare in preda ad un certo languorino o a vera e propria fame.

Ma vi siete mai chiesti come mai a volte siamo in preda ad attacchi di fame notturni? E come rimediare?

Perché mangiamo di notte

Uno dei motivi principali è lo stress e la conseguente ansia, che ci spingono a mangiare anche per sfogare la tensione e a utilizzare il cibo come vera e propria valvola di sfogo, inoltre i cibi consumati la sera e la notte sono quelli che maggiormente contribuiscono al sovrappeso; alcuni studi infatti rivelano che negli orari notturni il nostro corpo è portato a consumare alimenti dolci e salati con un alto contenuto di amido.

Generalmente infatti per il cosiddetto spuntino di mezzanotte si usano carboidrati, che forniscono molta energia della quale in realtà avremmo bisogno durante il giorno. Inoltre mangiare troppo e male la sera e la notte oltre a provocare un aumento di peso potrebbe avere anche altre conseguenze, si corre cioè il rischio di sviluppare malattie cardiache o diabete; aumentando i livelli di glucosio ed insulina nel sangue come abitudine, potremmo alla lunga sviluppare il diabete di tipo 2, e introducendo troppi grassi aumentare anche i livelli di colesterolo con conseguenti malattie cardiache.

Cosa possiamo fare quindi per evitare gli attacchi di fame notturna? Ci sono alcuni comportamenti e regole da seguire che possono aiutarci.

Le regole da seguire

Il primo è sicuramente non cenare tardi, l’orario ideale sarebbe tra le 20 e le 21. Secondo comportamento molto importante è quello di pianificare i pasti: arrivare la sera con qualcosa di pronto o almeno già pianificato eviterà di abbuffarsi con la prima cosa che capita, tornando poi ad avere fame nelle ore successive.

Qualcuno potrebbe trovare utile tenere traccia di tutto quello che mangia durante la giornata in modo da sapere cosa e quanto si mangia ed eventualmente modificare le abitudini sbagliate per evitare la fame nervosa.

In ultimo, è essenziale rispettare gli orari di sonno e veglia, e mantenere ritmi regolari, andare a letto troppo tardi potrebbe spingerci a mangiare più del dovuto.