Gossip,Spettacolo

“Pazzesco”. Novità choc su Ylenia Carrisi: dossier segreto e foto mai vista prima. Ecco tutti i dettagli

Era davvero Ylenia Carrisi la ragazza nella foto scattata a Venezia?
“Pazzesco”. Novità choc su Ylenia Carrisi: dossier segreto e foto mai vista prima. Ecco tutti i dettagli

Le speranze di un genitore che attende il ritorno di un figlio disperso non muoiono mai e così devono aver pensato Albano Carrisi e Romina Power quando la figlia Ylenia è scomparsa.

Purtroppo, ancora oggi, è un mistero fitto quello che avvolge Ylenia Carrisi; subito dopo la scomparsa, il cantante di Cellino San Marco aveva rilasciato misteriose dichiarazioni, sia sulle indagini che sullo stile di vita che conduceva la figlia negli ultimi tempi:

Se c’ è qualcuno che tiene prigioniera Ylenia deve lasciarla immediatamente libera.

Sono stato vincolato al ‘ top secret’ e non posso fornire dettagli sull’investigazione.

Chi era davvero Ylenia Carrisi?

Quando in America hanno cominciato ad indagare sulla scomparsa di Ylenia, il capo delle indagini, Ronald Brink, si è chiesto davvero chi fosse la ragazza.

Descritta come una giovane di 23 anni, universitaria serie e diligente, pare che in realtà si accompagnasse a persone piuttosto pericolose; la Carrisi, infatti, “frequentava Central Square e i rifugi per i senzatetto”, considerato come il centro alternativo della città. Si accompagnava a drogati, musicisti spiantati e vagabondi.

Inoltre, negli ambienti della polizia, si sottolineava anche come le fotografie circolate in quei giorni di Ylenia non corrispondessero davvero alle sue sembianze prima della scomparsa.

“…forse vittima di violenze”

Secondo alcuni testimoni, la ragazza era magrissima, tanto da nascondere alcuni problemi di salute o di dipendenze.

Inoltre, un altro documento secretato, riguardava una testimonianza che ha fatto molto discutere all’epoca:

Ylenia è viva, ma a stento. E’ stata ritrovata in condizioni fisiche pietose in uno scantinato del quartiere francese di New Orleans, forse vittima di violenze, più probabilmente di sostanze stupefacenti.

La notizia venne prontamente smentita dell’ambasciata italiana di Washington e poi dallo stesso Al Bano:

Niente ritrovamento.

Tuttavia, nonostante le dichiarazioni ufficiali, sono tanti quelli che hanno pensato che la ragazza fosse stata ritrovata, ma che non volesse più tornare a casa.

Ylenia fotografata a Venezia: la foto ha fatto discutere il web

La scomparsa di Ylenia non è mai stata davvero accettata e forse, proprio per questo, sono state tante le segnalazioni di avvistamenti della figlia di Al Bano e Romina.

In particolare, un giornalista a aveva giurato di averla vista a Venezia, trasandata e ingrassata. L’uomo aveva raccontato di aver scattato quella foto a seguito di alcune segnalazioni:

Tre, quattro giorni prima avevo ricevuto la segnalazione da un amico. Mi aveva detto che in stazione da un paio di sere c’era un gruppo di Ragazzi e ragazze e una di queste, in particolare, era identica ad Ylenia Carrisi. Ho deciso di andare a vedere, sono stato a Santa Lucia due sere consecutive ma non ho trovato nessuno.

L’8 aprile ero stato a Venezia a teatro, e a mezzanotte circa sono tornato in stazione. Pochi minuti dopo sono entrate quattro ragazze e si sono sedute a chiacchierare vicino alla biglietteria. Quella che mi stata di fronte era identica a Ylenia.

L’ho osservata da lontano con un teleobiettivo: Era lei. Ma la ragazza si è accorta, ha abbassato la testa e si è alzata per uscire. Così mi sono spostato in modo che mi passasse vicino e sono rimasto choccato: Era lei o una sosia perfetta solo un po’ ingrassata e trasandata.

Ad un certo momento in stazione è entrato un giovane che l’ha presa per mano e hanno iniziato a discutere. Ho capito che parlavano di me. Improvvisamente si sono diretti verso l’uscita ed è in quel momento che ho scattato la foto. Subito tra loro e me è cominciata una discussione, volevano il rullino ma ho resistito. Poi sono scappato.

Ovviamente non è mai stato chiarito se, effettivamente, fosse proprio Ylenia Carrisi; la famiglia ha sempre negato.