Gossip,Spettacolo

“Sei una grandissima zoc****”. La famosa vip coinvolta in una tragica rissa. Cos’è successo

L'attrice Giulia Elettra Gorietti pubblica un video affermando di essere stata aggredita da una donna
“Sei una grandissima zoc****”. La famosa vip coinvolta in una tragica rissa. Cos’è successo

In tempi di covid tutti abbiamo imparato che non si esce senza mascherina, ma a qualcuno il messaggio non è ancora chiaro, e non solo non la indossano, ma se la prendono anche se gli fai notare che stanno mettendo a rischio la loro e la tua salute, e reagiscono in malo modo.

La versione di Giulia

È quello che ha riferito l’attrice Giulia Elettra Gorietti, la quale sui social ha raccontato ciò che le sarebbe successo a Roma, ovvero che è stata aggredita da una commerciante per averle fatto notare che non indossava la mascherina, cosa documentata con un video.

Nel video si sente la signora, una tabaccaia, che la apostrofa: “Sei una grandissima zo*****” e la Gorietti chiedere: “Mi sta menando?”, la risposta della tabaccaia è chiara: “Sì, ti prendo a pizze fino a domani mattina testa di ca**o”.

L’attrice dunque ha deciso di postare il video con le parole:

Ho messo questo video perché se non la riprendevo, continuava ad alzarmi le mani e poi perché io voglio che si veda quello che c’è. Non è possibile che una che è proprietaria di una tabaccheria stia senza mascherina a ricevere la gente, sia lei che la madre che avrà avuto una settantina di anni e alzi le mani chiamando zoc**la o facendo minacce di morte. Una cosa veramente allucinante. Io sono senza parole.

La replica della tabaccaia

Ma giunge anche la replica della commerciante che ha contattato Giulia sui social e che afferma invece che sia stata lei a cominciare: “Sei na poraccia, neghi il vaffanc**o e dici che la discussione è nata per la mascherina. Ho anche io la registrazione. Comunque grazie per la pubblicità” e la figlia ha rincarato la dose: “Fai ridere. Pensa a quanto sei arrogante. Menomale che abbiamo le telecamere nel negozio. Falsa, sei un’arrogante”.

Comunque sia Giulia ribadisce la sua versione:

Non capisco il senso di inventarmi qualcosa che non è vero se esistono le telecamere e di pubblicare i loro messaggi. Forse li avrei nascosti i messaggi se fosse stato così e comunque anche l’avessi mandata a fan**lo, questo non giustifica il tutto. Invece che smetterla sperando che non li denunci, ottengo insulti. Inoltre se io denunciassi, sarebbero obbligati a consegnare il filmato intero dove mi alza le mani e mi minaccia di morte. Detto questo, chiudo questo capitolo sui social perché una volta denunciato il fatto pubblicamente, non voglio dare altra visibilità. Inoltre, questa ignoranza abbruttisce