Spettacolo

“Quando sarò morta fate così”. La famosa showgirl continua a far parlare di sé e rilascia un’intervista choc. Di chi si tratta

Il testamento divertente di Alba Parietti che non si smentisce mai
“Quando sarò morta fate così”. La famosa showgirl continua a far parlare di sé e rilascia un’intervista choc. Di chi si tratta

Alba Parietti si diverte a far parlare di sé, e se potesse lo farebbe anche da morta, come ha ammesso lei stessa pubblicando un post in cui lascia delle direttive sui comportamenti da tenere alla sua dipartita.

“Cosa fare quando sarò morta”

Tra mille anni gentilmente, quando passerò a miglior vita , non mettete foto di me anziana , lasciate, che possa proprio perché il posto lo richiede raccontare qualcosa anche un po’ osceno o blasfemo , fuori luogo ma azzeccato , qualcosa che risvegli anche i morti.

queste le sue parole ad accompagnare una foto che la ritrae bellissima e provocante come sempre. Ed è quella che vorrebbe sulla lapide, lascia intendere:

Questa foto a ricordare che me la sono proprio vissuta e che ho voluto essere in tutti i sensi ciò che volevo essere 

con una serie di indicazioni da seguire. La cosa non è passata inosservata e Alba ne ha spiegato il motivo alla trasmissione i Lunatici di Radio Due:

Quello sul mio ‘testamento’? Allora, è un gioco. Io prima di dormire prendo tre o quattro gocce di un potente sonnifero per cercare di prendere sonno. Quando prendo questo sonnifero faccio dei danni incalcolabili, perché scrivo cose belle, divertenti, mi lascio andare. E allora ho pubblicato questo post. Bisogna sempre guardare a che ora faccio il post.

La più affascinante

E poi torna la solita Alba che si considera la più bella del reame, anche se lo nega:

Chi dice che la bellezza è un’arma a doppio taglio dice una balla. La bellezza è un grande lasciapassare. Ma può diventare un limite. Come la ricchezza. Essere molto belli esteticamente può significare anche lasciarsi sempre dietro qualcosa e dare per scontato che tanto le cose ti accadono, perché quando arrivi la gente rimane ammaliata e affascinata. 

e aggiunge:

Avevo un tipo di bellezza che mi faceva ricordare, ho avuto delle gratificazioni che non mi aspettavo. Ormai non me ne frega più niente di essere la più bella del reame. Ma nessuno mi vieterà mai di essere magari la più affascinante.