Serie TV,Spettacolo

“Svegliati amore mio” anticipazioni: ecco cosa accadrà nella puntata del 31 marzo

La nuova serie con protagonista Sabrina Ferilli e le anticipazioni sulla seconda puntata
“Svegliati amore mio” anticipazioni: ecco cosa accadrà nella puntata del 31 marzo

Una brava Sabrina Ferilli nella mini serie tv Svegliati amore mio, scritta dalla inossidabile coppia Simona Izzo e Ricky Tognazzi, un serie che ispira a fatti di attualità, e che è iniziata mercoledì 24 marzo.

La trama e le anticipazioni

Nella fiction infatti la Ferilli interpreta Nanà, una donna del sud che si ritrova a combattere contro la malattia della figlia dovuta forse all’inquinamento dell’acciaieria nella quale lavora da venti anni suo marito Sergio, l’attore Ettore Bassi.

Sono tre gli appuntamenti previsti per questa miniserie di grande attualità, vediamo nella seconda puntata che andrà in onda mercoledì 31 marzo cosa succederà nella vita di questa mamma che lotta per sua figlia e per arrivare alla verità.

Una buona notizia per Nanà che ne porterà però con sé una brutta, la piccola Sara si risveglia dal coma, ma i genitori apprenderanno che purtroppo è malata di leucemia, e sarà proprio la dottoressa Placido, che sta curando la bambina, ad informarli che è molto probabile che i malanni di Sara siano causati dall’acciaieria.

Come reagiranno i genitori sapendo che forse quello che gli permette di vivere, la fabbrica in cui lavora Sergio, sta probabilmente uccidendo la loro bambina?

Un tema di attualità

La protagonista, la verace Sabrina Ferilli, sulle colonne di Tv Sorrisi e Canzoni ha parlato della nuova avventura televisiva, puntando l’attenzione proprio sul suo essere tristemente attuale:

Cerchiamo di fare rumore su una vicenda contemporanea, che interessa tante comunità che vivono e respirano l’inquinamento causato dalle acciaierie. Le polveri incidono sulla salute delle persone, soprattutto dei più piccoli: è evidente e dimostrabile. Questa storia accende una luce su una situazione complessa, con la straziante problematica di dover scegliere tra salute e lavoro.

E dichiarando della trama:

 È una storia di amore verso se stessi, verso la propria famiglia e verso la propria comunità. È sempre l’amore che salva la vita delle persone. La scelta che Nanà farà è quella di andare avanti, alla scoperta della verità. La verità è sempre un dono, che si fa a se stessi e agli altri.