Spettacolo,TV

Ciao Darwin, la moglie di Paolo Bonolis fa una confessione segreta sui concorrenti. Ecco cos’ha detto

Sonia Bruganelli, la moglie di Paolo Bonolis, confessa la verità sui concorrenti di Ciao Darwin
Ciao Darwin, la moglie di Paolo Bonolis fa una confessione segreta sui concorrenti. Ecco cos’ha detto

Ce lo chiediamo spesso guardando Ciao Darwin, la colorata e caotica trasmissione condotta da Paolo Bonolis con la sua immancabile spalla Luca Laurenti: ma i concorrenti sono veri o sono attori? I dubbi diventano più forti nel gioco A spasso nel tempo, dove abbiamo assistito a degli strafalcioni che rivelano spesso abissi di ignoranza senza fondo.

Nessun attore

A dare una risposta ci ha pensato chi lavora dietro le quinte, ovvero Sonia Bruganelli, la moglie di Paolo Bonolis che si occupa anche dei casting delle trasmissioni, quindi sa tutto sui concorrenti. Sonia ha rilasciato una lunga intervista a TvBlog dove svela alcuni particolari inerenti la trasmissione che, dall’esordio nel 1998 resta divertentissima e godibile ogni volta che passano le repliche in tv.

Innanzitutto Sonia spiega in cosa consiste il suo lavoro:

seguo sostanzialmente l’organizzazione dei casting, perché poi fisicamente ci sono delle persone che lo fanno per conto della mia società, la SDL2005. Quando parlo di casting intendo tutto, da quello di Madre Natura, agli attori di ‘A spasso nel tempo’, ai ballerini, ai concorrenti insomma a tutto ciò che riguarda il genere umano che si aggira nella trasmissione. Un lavoro che inizia mesi prima della partenza di ‘Darwin’ e che viene messo a punto quando parte la produzione vera e propria. Vediamo molte persone[…] Li selezioniamo anche sei mesi prima sulla base delle categorie che gli autori si inventano (sempre più strane e sempre più particolari proprio per non ripetersi ogni volta) e, a ridosso della messa in onda li richiamiamo

e precisa:

Se fossero attori sarebbero da Premio Oscar! Tra le altre cose noi nei nostri casting cerchiamo di evitare i cosiddetti personaggi perché con Paolo non funzionano. I caratteri troppo forti a livello di personalità, i protagonisti, tendiamo a scartarli

Tutti sbagliano

E per quanto riguarda le assurdità che vengono fuori nel gioco A spasso nel tempo confessa:

Nell’ultima puntata che abbiamo registrato, una delle concorrenti era un’insegnante eppure là dentro non si ricordava assolutamente nulla dovendo rispondere a domande elementari in condizioni particolari come poi vedrete in onda. Tra l’altro, dove sono loro c’è un forte rumore e spesso neppure sentono bene quello che dice Paolo, che li incalza continuamente. Se a questo aggiunge i colori, le luci, le comparse, fra le quali bellissime ragazze, e i suggerimenti sbagliati che fra loro si scambiano … Dopo 20 minuti anche il più serio e preparato lì dentro non ci capisce più nulla!!